Argomenti

È scientificamente provato che il surriscaldamento climatico minaccia le basi del nostro sostentamento. L’Iniziativa per i ghiacciai pone le basi politiche affinchè la Svizzera possa muoversi nella direzione di un futuro climatico sostenibile. Ecco i nostri cinque motivi: impegnati anche tu con noi.

LA POLITICA CLIMATICA ATTUALE NON È PIÙ SUFFICIENTE

Se riduciamo le emissioni di gas a effetto serra conformemente alla legge sul CO2 riusciremo ad azzerare le emissioni solo entro la fine del secolo e non al più tardi entro il 2050. La politica agricola ignora ancora quasi completamente la protezione del clima, mentre è proprio questo settore che potrebbe contribuire a trovare delle soluzioni. Attraverso l’Iniziativa per i ghiacciai dedichiamo alla crisi climatica l’attenzione che si merita.

COGLIAMO L’OCCASIONE, INVECE DI RIMANERE IN DISPARTE

Per risolvere la crisi climatica, il sistema energetico deve essere riformato in tutto il mondo. Questa conversione è iniziata da tempo. In qualità di piazza scientifica e tecnologica di primo piano, la Svizzera può scegliere se partecipare e sfruttare la trasformazione, oppure non intraprendere nulla e lasciarsi sfuggire l’occasione.
La Svizzera spende 16 miliardi di franchi all’anno per i combustibili fossili. Utilizzando l’energia indigena salvaguardiamo il valore aggiunto e i posti di lavoro nel paese!

UN CONTRIBUTO EQUO DELLA SVIZZERA

Nell’estate del 2018, l’esercito aveva inviato degli elicotteri sulle Alpi per abbeverare il bestiame. Siamo un paese ricco e possiamo (ancora) permetterci costosi interventi di emergenza, ma i paesi poveri non possono farlo. Le popolazioni che hanno contribuito di meno ai cambiamenti climatici sono quelle più duramente colpite dalle loro conseguenze.
Grazie all’Iniziativa per i ghiacciai, la Svizzera dimostra che è possibile attuare un’economia rispettosa del clima. La ricca Svizzera, con le sue università, è predestinata a sviluppare delle soluzioni che avranno un impatto mondiale.

PORRE FINE ALL’ERA DELLE ENERGIE FOSSILI

La combustione di petrolio, gas naturale e carbone riscalda il clima e bisogna porvi fine, perché il livello di emissioni non è sostenibile.
Le energie fossili erano pratiche ed economiche, ma hanno favorito la concentrazione di potere e le guerre. Ioltre mantengono i regimi autoritari in paesi come l’Arabia Saudita, il Venezuela o la Russia. Oggi, disponiamo di alternative pulite, decentralizzate e rinnovabili. È giunto il momento di porre fine all’era dell’energia sporca!
L’Iniziativa per i ghiacciai definisce una data per l’uscita garantendo così agli investitori una sicurezza dal profilo della pianificazione.

PER UNA POLITICA CLIMATICA AMBIZIOSA

I cambiamenti climatici minacciano la civiltà umana così come la conosciamo, in tutto il mondo e in Svizzera, dove la temperatura aumenta due volte più velocemente. Le giornate canicolari provocano decessi, la scomparsa dei ghiacciai compromette l’equilibrio idrico, i periodi di siccità causano problemi all’agricoltura e agli animali, i boschi di protezione sono indeboliti e l’abete rosso inizia a soffrire il caldo sull’Altopiano. Milioni di persone in tutto il mondo stanno perdendo le loro fonti di sostentamento e sono costrette a migrare.
Per scongiurare il pericolo, nel 2015 l’ONU ha adottato l’Accordo di Parigi sul clima. La Svizzera lo ha ratificato insieme a oltre 180 Stati. L’Iniziativa per i ghiacciai attua in Svizzera quanto deciso a Parigi.

Con la nostra newsletter informiamo regolarmente sullo stato di avanzamento dell'Iniziativa per i ghiacciai, nonché sulle azioni e gli eventi legati all'iniziativa.

* Campi obbligatori
Le informazioni sul vostro indirizzo sono volontarie. Le usiamo per informarvi sulle campagne di raccolta fondi e sugli eventi nella vostra zona.